MARCO CRISCUOLO

BIOGRAFIA

Marco Criscuolo è laureato in Lingue e Letterature Straniere all’Università degli Studi di Napoli “l’Orientale” con  specializzazione in lingua e letteratura  araba, inoltre ha conseguito il diploma di lingua araba presso l’Università di Tunisi Habib Bourghiba sezione stranieri.

Nel 1997 vince una borsa di studio della durata di sei mesi offerta dal governo siriano e dal mese di novembre dello stesso anno al mese di maggio 1998 vive a Damasco dove frequenta l’ultimo anno presso l’Istituto di Lingua Araba per Stranieri dove si diploma in lingua araba.

Inoltre è laureato anche in lingua e letteratura inglese e possiede certificazione di conoscenza della lingua inglese conseguita al Kaplan International College di Londra.

Svariate sono le esperienze lavorative come insegnante e traduttore di lingua araba. È stato referente in Italia per la scuola di lingua araba per stranieri di Damasco To Learn Arabic, una delle migliori scuole in Siria per lo studio della lingua e della cultura araba, e docente di lingua araba presso la Easy Life di Roma nell’ambito del prestigioso progetto europeo PON, in qualità di docente impartisce lezioni  di lingua e cultura araba con un’esperienza di oltre dieci anni, lavora come traduttore di testi di letteratura araba e come traduttore di arabo per agenzie di traduzione, enti pubblici e privati.

Marco Criscuolo è laureato in Lingue e Letterature Straniere all’Università degli Studi di Napoli “l’Orientale” con  specializzazione in lingua e letteratura  araba, inoltre ha conseguito il diploma di lingua araba presso l’Università di Tunisi Habib Bourghiba sezione stranieri.

Nel 1997 vince una borsa di studio della durata di sei mesi offerta dal governo siriano e dal mese di novembre dello stesso anno al mese di maggio 1998 vive a Damasco dove frequenta l’ultimo anno presso l’Istituto di Lingua Araba per Stranieri dove si diploma in lingua araba.

Inoltre è laureato anche in lingua e letteratura inglese e possiede certificazione di conoscenza della lingua inglese conseguita al Kaplan International College di Londra.

Lavora come traduttore di testi di letteratura araba e come traduttore di arabo per agenzie di traduzione, enti pubblici e privati.

Durante i quattro anni trascorsi all’Orientale ho studiato arabo e inglese.
L’inglese, punto fermo da sempre, era una scelta quasi obbligata visto, il ruolo sempre più preponderante che riveste nel mondo e per l’amore per la letteratura inglese che ho coltivato nel corso degli anni.

Come prima lingua, invece, ho scelto di studiare l’arabo.

Questa passione per la lingua e la cultura araba, e per le sfumature racchiuse anche nelle parole più semplici, si accompagna a una grande curiosità che mi ha spinto a interessarmi a una cultura diversa e lontana, ma non troppo, da quella occidentale.

Ero curioso di sapere che cosa c’è dall’altra parte del Mediterraneo, come era questa cultura sempre al centro di tanti interessi ma spesso trattata e discussa in maniera frugale e superficiale. Avevo il desiderio di sapere che cosa ci fosse in quei Paesi al di là delle guerre tra ebrei e palestinesi e del fondamentalismo islamico.
Istintivamente pensavo che fosse riduttivo concepire un sistema culturale come quello arabo soltanto sotto il segno del fanatismo religioso. E infatti all’Università, e poi nelle scuole di lingua del mondo arabo, ho scoperto una letteratura tanto ricca quanto vasta eppure poco conosciuta e con esso l’islamistica, la sociologia del mondo musulmano, la storia del Medio oriente dall’avvento dell’islam all’età moderna, la storia contemporanea dei paesi arabi e la filologia semitica, insomma un sistema sociale e culturale di un mondo basato su principi ora vicini ora diversi dai nostri, ma parimenti complessi e articolati.

Scegliere di studiare l’arabo è stato un modo per conoscere e avvicinarmi a una cultura ricca e affascinante, sperando di conoscerla sempre meglio e di aiutare gli altri a comprenderla nel suo reale aspetto che, per quanto complesso possa essere, lascia spazio a chi la vuol comprendere, capire e interpretare, con l’obiettivo di realizzare una reciproca, amichevole e autentica conoscenza e comprensione.

Breve descrizione dell’opera

L’Opera ripercorre le principali tappe della primavera araba avvenuta nei maggiori stati arabi e i loro risvolti purtroppo deludenti per le gioventù arabe, le quali aspettavano che queste proteste potessero portare finalmente anche nelle loro dittature uno spiraglio di pace, libertà e democrazia.

I risvolti della primavera araba sono stati purtroppo deludenti per i giovani arabi, l’Occidente e per quanti credevano in un nuovo assetto democratico del mondo.

Il processo democratico è stato interrotto da frange islamiste, le quali hanno colto l’attimo per imporsi ai vecchi regimi e per proseguire il loro progetto di islamizzazione della nazione araba e del mondo.

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *